Asp gestisce il depuratore comunale di Asti in cui confluiscono gli scarichi della rete fognaria cittadina, 220 km di condotte che servono sia il concentrico che le frazioni. Il numero di abitanti equivalenti serviti è di circa 95.000.

L’impianto, inaugurato nel 1980, grazie a importanti interventi di potenziamento e adeguamento è diventato tra i primi in Piemonte, in linea con quanto previsto dal Piano di tutela delle acque. E’ stata migliorata la qualità degli scarichi immessi nel Tanaro (con un abbattimento di azoto e del fosforo come richiesto dall’Autorità di Bacino del fiume Po), mettendo al contempo sotto controllo la diffusione di odori molesti e mitigando l’impatto ambientale.

L’Azienda, inoltre, nel proprio laboratorio interno esegue frequenti e severi controlli che forniscono la più assoluta garanzia affinché le caratteristiche dell’acqua depurata siano conformi ai parametri fissati dalla legge.

Oltre a gestire il servizio di depurazione delle acque reflue dei comuni di Isola e Costigliole, mediante il convogliamento dei reflui all”impianto di depurazione di Asti, Asp si occupa della gestione tecnica degli impianti di depurazione dell’Acquedotto della Piana.