Campane per la raccolta differenziata
Camion raccolta rifiuti

La raccolta differenziata è un obbligo di legge ma anche una scelta civica

Per effettuare la raccolta differenziata ad Asti, nel centro urbano e nelle frazioni, ogni giorno Asp mette in campo 47 mezzi e 50 addetti del servizio Igiene Urbana tra operatori sulla strada, addetti dell’Ecocentro e personale attivo in sede: vale a dire il 50% circa dell’organico complessivo.
I materiali si raccolgono con il sistema del porta a porta e i cassonetti stradali (vetro, abiti usati e nelle due aree coinvolte dalla sperimentazione anche plastica e lattine).
Il porta a porta ha ancora più valore se i cittadini separano correttamente i rifiuti.
Esporre fuori casa i sacchi della plastica e la carta/cartone nei giusti orari e giorni di ritiro significa mantenere più ordinata la città.

Il comune di Asti ha conseguito negli ultimi anni i seguenti risultati di Raccolta Differenziata dei Rifiuti Urbani (dato ISPRA – Catasto Rifiuti Sezione Nazionale)

ANNO 2017 – 68,36 %
ANNO 2018 – 69,16%
ANNO 2019 – 69,44% (dato in attesa di validazione fornito dal Consorzio di Bacino dei Rifiuti dell’Astigiano – www.cbra.it)

Gli altri comuni della provincia di Asti hanno conseguito negli ultimi anni i seguenti risultati di Raccolta Differenziata dei Rifiuti Urbani (dato ISPRA – Catasto Rifiuti Sezione Nazionale)
* Per l’anno 2019 i dati (forniti dal Consorzio di Bacino dei Rifiuti dell’Astigiano – www.cbra.it) sono in attesa di validazione.

CBRA – Comune RD (%) 2017 RD (%) 2018 RD (%) 2019
Agliano Terme 74,91% 74,76% 73,50%
Asti 68,36% 69,16% 69,44%
Azzano d’Asti 79,87% 78,96% 81,24%
Belveglio 84,15% 84,77% 83,52%
Bruno 53,48% 51,51% 54,59%
Bubbio 50,50% 51,79% 49,07%
Calamandrana 67,12% 66,53% 69,11%
Calliano 77,51% 77,29% 77,28%
Calosso 63,67% 64,50% 69,15%
Canelli 71,41% 73,49% 74,09%
Casorzo 64,23% 64,88% 64,29%
Cassinasco 52,68% 49,96% 51,67%
Castagnole delle Lanze 76,05% 77,20% 76,65%
Castagnole Monferrato 64,66% 61,99% 64,21%
Castel Boglione 35,12% 31,20% 34,91%
Castel Rocchero 25,93% 26,59% 26,43%
Castell’Alfero 67,44% 65,76% 64,49%
Castelletto Molina 66,34% 69,88% 73,57%
Castello di Annone 76,21% 75,40% 75,87%
Castelnuovo Belbo 56,25% 58,44% 60,01%
Castelnuovo Calcea 76,11% 74,99% 75,59%
Cerro Tanaro 80,63% 79,94% 77,56%
Cessole 48,09% 49,80% 51,90%
Coazzolo 67,24% 59,65% 55,80%
Cortiglione 67,49% 63,24% 62,55%
Costigliole d’Asti 81,91% 81,11% 81,10%
Fontanile 71,58% 72,24% 67,94%
Grana 51,43% 49,31% 55,39%
Grazzano Badoglio 66,25% 65,95% 65,65%
Incisa Scapaccino 56,67% 59,40% 57,34%
Isola d’Asti 80,32% 79,92% 78,36%
Loazzolo 56,28% 52,24% 51,83%
Maranzana 58,36% 52,93% 51,53%
Moasca 70,86% 74,12% 77,34%
Mombaruzzo 67,70% 70,81% 70,50%
Mombercelli 85,26% 85,25% 84,72%
Monastero Bormida 66,49% 64,46% 67,58%
Mongardino 79,40% 77,23% 78,11%
Montabone 42,40% 35,40% 38,63%
Montaldo Scarampi 82,41% 80,28% 78,93%
Montegrosso d’Asti 69,98% 70,20% 74,82%
Montemagno 54,76% 53,05% 53,17%
Nizza Monferrato 64,92% 67,27% 68,83%
Olmo Gentile 59,76% 62,22% 62,16%
Penango 53,88% 56,68% 60,56%
Portacomaro 63,11% 59,38% 59,70%
Quaranti 62,59% 62,14% 59,34%
Refrancore 64,05% 69,51% 67,01%
Rocca d’Arazzo 70,67% 70,67% 71,24%
Roccaverano 40,31% 48,71% 47,83%
Rocchetta Palafea 41,66% 37,79% 39,20%
Rocchetta Tanaro 71,81% 74,26% 74,04%
San Giorgio Scarampi 38,05% 40,47% 45,72%
San Marzano Oliveto 71,47% 71,43% 73,02%
Scurzolengo 66,62% 63,84% 64,95%
Serole 44,40% 51,58% 47,14%
Sessame 40,09% 41,11% 46,22%
Tonco 63,93% 67,80% 67,42%
Vaglio Serra 79,61% 77,28% 75,22%
Vesime 35,65% 37,07% 41,37%
Viarigi 62,36% 64,28% 82,16%
Vigliano d’Asti 81,80% 82,42% 80,16%
Vinchio 81,04% 83,98% 82,16%
Legenda:
  fonte ISPRA
  fonte CBRA – dato in attesa di validazione