Campane per la raccolta differenziata
Camion raccolta rifiuti

La raccolta differenziata è un obbligo di legge ma anche una scelta civica

Asp concorre alla realizzazione della campagna di sensibilizzazione “Obiettivo 65”, promossa dal Comune di Asti, per aumentare i quantitativi di materiali.
Per fare la raccolta differenziata nel centro urbano e nelle frazioni, ogni giorno l’Igiene Urbana mette in campo 47 mezzi e 50 addetti tra operatori sulla strada, addetti dell’Ecocentro e personale attivo in sede: vale a dire il 50% circa dell’organico complessivo.
I materiali si raccolgono con il sistema del porta a porta e i cassonetti stradali (vetro, abiti usati e nelle due aree coinvolte dalla sperimentazione anche plastica e lattine).
Il porta a porta ha ancora più valore se i cittadini separano correttamente i rifiuti.
Esporre fuori casa i sacchi della plastica e la carta/cartone nei giusti orari e giorni di ritiro significa mantenere più ordinata la città.

Il comune di Asti ha conseguito negli ultimi anni i seguenti risultati di Raccolta Differenziata dei Rifiuti Urbani (dato ISPRA – Catasto Rifiuti Sezione Nazionale)

ANNO 2017 – 68,36 %
ANNO 2018 – 69,16%
ANNO 2019 – dato in attesa di validazione

Il comune di Nizza Monferrato ha conseguito negli ultimi anni i seguenti risultati di Raccolta Differenziata dei Rifiuti Urbani (dato ISPRA – Catasto Rifiuti Sezione Nazionale)

ANNO 2017 – 64,92 %
ANNO 2018 – 67,27 %
ANNO 2019 – dato in attesa di validazione

Il comune di Canelli ha conseguito negli ultimi anni i seguenti risultati di Raccolta Differenziata dei Rifiuti Urbani (dato ISPRA – Catasto Rifiuti Sezione Nazionale)

Anno 2017: 71,41%
Anno 2018: 73,49%
Anno 2019: in attesa di validazione