Progetto del sistema educativo locale del Comune di Asti in occasione della Giornata Mondiale dell’acqua

Venerdì 22 marzo, in occasione della Giornata Mondiale dell’acqua, Asp ha accompagnato gli alunni di alcune scuole secondarie di primo grado in visita al campo pozzi e agli impianti di potabilizzazione di Cantarana, gestiti dai suoi tecnici del Servizio Idrico Integrato.
Il progetto, che rientra tra le proposte educative del sistema educativo locale del Comune di Asti, ha visto partecipare due classi della scuola Best, una classe della scuola Martiri della Libertà e una classe della scuola Parini, per un totale di circa cento alunni. I ragazzi hanno potuto scoprire da dove proviene l’acqua che sgorga dai rubinetti delle abitazioni e delle attività astigiane, conoscendo la complessità e l’importanza delle operazioni che vengono quotidianamente effettuate.
Nello specifico, i ragazzi hanno osservato i passaggi che l’acqua appena estratta dalle falde sotterranee compie prima di essere trasportata verso la città di Asti tramite una rete di condotte. Dopo il prelievo dai pozzi raggiunge infatti una vasca di ossigenazione e, successivamente, viene trattata con ozono all’interno dell’impianto di deferromanganizzazione da cui esce del tutto potabile. Un’ultima vasca, della capacità di 8000 mc, riunisce l’acqua pronta per essere immessa nella rete, a disposizione degli astigiani.
Durante le varie operazioni l’acqua viene prelevata e sottoposta ai controlli dei parametri microbiologici, chimico-fisici e organolettici necessari per garantire che sia sempre conforme ai dettami di legge.
La Giornata mondiale dell’acqua, istituita nel 1992 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite e celebrata ogni anno il 22 marzo, ha l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza di uno dei beni più preziosi a nostra disposizione, promuovendo la gestione sostenibile delle risorse idriche in tutto il mondo. Il tema dell’edizione 2024 è “Water for Peace” con cui si sottolinea l’importanza di cooperare per l’acqua bilanciando il fabbisogno idrico di tutti.

Nella foto, gli alunni della scuola Best durante la visita agli impianti di Cantarana