Questa e-mail contiene immagini e grafica, se non riesci a visualizzarli » guarda la newsletter online



Newsletter n°8 del 9 ottobre 2017

Torna alla copertina
"ASPettando Astimusica" il 24 e il 25 novembre grandi concerti al Teatro Alfieri
Apre il virtuoso violinista Ara Malikian, chiudono i sempre amati Nomadi. Già aperte le prevendite per le due serate
Raddoppiano i concerti proposti in collaborazione con Astimusica nel cartellone della Stagione 2017/2018 del Teatro Alfieri: alla serata già annunciata con i sempre amati Nomadi (25 novembre) si aggiunge ora quella con il prestigioso violinista armeno-libanese Ara Malikian (24 novembre). Un mini evento musicale, pensato in date consecutive da Comune e Asp, di sicuro richiamo artistico.
I concerti, fuori abbonamento, sono proposti sotto al titolo di "ASPettando Astimusica", in attesa della ventitreesima edizione estiva del festival. 
Gli artisti in palcoscenico. Venerdì 24 novembre, alle 21, si comincerà con Ara Malikian, prodigio armeno-libanese del violino (ha debuttato a soli 12 anni), divo dei territori ispanici di tutto il mondo, direttore dell’orchestra sinfonica della Madrid Royal Opera e autore di colonne sonore per il cinema di Pedro Almodovar.
Quello di Asti sarà uno dei sette concerti che lo vedranno impegnato, a novembre, nel tour italiano “La increible gira de violin”. In Italia Malikian è stato tra gli artisti più applauditi dell’ultimo Concerto del Primo Maggio a Roma. Nella sua musica, energica e coinvolgente, il grande virtuosismo classico convive armoniosamente con la cultura etno-rock. 
Con il suo nutrito ensemble di archi, sapientemente uniti a spunti della formazione tradizionale rock, il repertorio di Malikian travolge gli spettatori in un mix irresistibile in cui ogni ritmo folk, dalla tradizione medio-orientale al gipsy, dal flamenco al latino americano soprattutto in chiave cubana, fino alle più sofisticate citazioni classico-barocche e alle incursioni nel rock evergreen, si fondono in un sabba magico e trascinante.
La sera dopo, sabato 25 novembre alle 21, i Nomadi si fermeranno al Teatro Alfieri nell'ambito di "La storia continua tour", spettacolo che ripercorre la grande carriera della formazione emiliana, da 54 anni in scena e con numeri importanti da scrivere nella storia della musica italiana: 52 lavori fra dischi in studio, live e raccolte, per un totale di oltre 15 milioni di copie vendute, 100 fans club dal Trentino alla Calabria, 90 concerti all'anno in tutta la Penisola con una media annuale di un milione di spettatori.
Il concerto astigiano ripercorrerà la carriera del più longevo gruppo italiano capitanato da Beppe Carletti, ma porterà anche più di una novità significativa: i brani di "Nomadi dentro", il nuovo attesissimo album di inediti che uscirà il 27 ottobre, anticipato a giorni, in radio e su tutti i digital store, dal singolo "Decadanza". L'album ha un titolo che rappresenta a pieno l'identità della storica formazione, ma allo stesso tempo è ricco di novità, tra tutte la presenza di Yuri Cilloni (voce della band dal 3 marzo di quest'anno) e l'importante contributo ai testi di Marco Rettani: elementi che portano una ventata di freschezza al nuovo capitolo discografico dei Nomadi. Arricchiscono l'album collaborazioni di penne importanti, come quella di Francesco Guccini. 
Prevendita dei biglietti. Il costo dei tagliandi è il seguente.
Ara Malikian: 25 euro platea e barcacce, 20 euro palchi, 15 euro loggione.
I Nomadi (con prelazione per gli abbonati della Stagione): 30 euro platea e barcacce, 25 euro palchi, 20 euro loggione (ridotto abbonati: 25 euro platea e barcacce, 20 euro palchi, 15 euro loggione).
L'acquisto è possibile alla biglietteria del Teatro Alfieri, via Leone Grandi 16 (da martedì a venerdì ore 10-17) e on line attraverso i circuiti www.ticketone.it (e in tutti i negozi convenzionati) e www.ticket24ore.it (tel. 02.54271 per il pubblico).
Attenzione alle date: per Ara Malikian la prevendita in biglietteria è già in corso, mentre on line decollerà domani, martedì 10 ottobre.
Per i Nomadi fino al 13 ottobre la prevendita sarà riservata agli abbonati della Stagione e dal 17 ottobre sarà aperta a tutti. On line i biglietti si potranno acquistare dal 17 ottobre.
Ulteriori info: 0141.399057-0141.399040 (Teatro Alfieri).

ORARI BUS IN TEMPO REALE
Quando l'innovazione tecnologica dà una mano: alle fermate cittadine si potranno conoscere i tempi di attesa
Ancora una volta l'innovazione tecnologica dà una mano ai viaggiatori dell'Asp.
L'ultima novità introdotta dall'Azienda su gran parte dei bus della flotta, per larghissima parte rinnovata, è la possibilità di conoscere in tempo reale l'orario di passaggio dei mezzi a una data fermata cittadina. Basterà accedere allo spazio dedicato sul sito www.asp.asti.it (http://www.asp.asti.it/trasporti-e-mobilita/trasporto-pubblico-locale-urbano/percorsi-e-orari-invernali-linee-urbane/), scegliere la linea e selezionare l'apposita voce "Visualizza il percorso e gli orari in tempo reale cliccando sulle singole fermate": compariranno le indicazioni sull'orario previsto e su quello reale di arrivo al punto di sosta da cui si intende prendere il bus.
L'utente cioè potrà sapere in ogni momento, accedendo alle pagine web anche attraverso lo smartphone, se il mezzo arriverà come programmato o di quanti minuti sarà l'attesa. Una possibilità offerta ai viaggiatori per tutti i bus delle sette linee urbane e delle due festive, la navetta centro storico, parte delle linee frazionali e studentesche. Laddove il sistema manca, l'Asp prevede di introdurlo entro la fine del 2018, quando sarà completato il rinnovamento dei mezzi che circolano nelle ventine. Nei piani futuri anche la possibilità di consultare gli orari in tempo reale tramite App, mentre oggi la multiutility astigiana si distingue a livello nazionale tra le aziende che garantiscono l'indicazione sui passaggi in tempo reale alle fermate, servizio introdotto nell'ambito del sistema di monitoraggio dei mezzi in funzione da un anno.
Tra le innovazioni tecnologiche già attive, l'impianto di videosorveglianza, per rendere più tranquilli gli spostamenti contro le azioni dei malintenzionati e dei vandali, e l'uso del messaggio vocale e visivo, a bordo bus e a ogni fermata, per le persone diversamente abili e gli anziani.
Sempre a disposizione, infine, la App AstiSmartBus, sviluppata in collaborazione con il Comune, che attraverso lo smartphone consente di attivare rapidamente un biglietto o un abbonamento senza doverlo acquistare nei punti vendita.
Scaricando la App Moovit, invece, l'utente ottiene indicazioni sul tragitto più veloce sui bus cittadini e trova la linea più comoda e la fermata a lui più vicina. 

NUOVI POZZI A CANTARANA
Visita del sindaco Rasero con i vertici dell'Asp agli impianti dell'acquedotto per studiare i progetti futuri

Il sindaco Rasero, il vice Coppo, la presidente Asp Beccuti con Eloisa Fossati nella sottostazione del telecontrollo

Nell'arco dei prossimi anni tre nuovi punti di captazione entreranno in funzione al campo pozzi di Cantarana, dove è attivo l'Acquedotto del Comune di Asti gestito dall'Asp: il primo, già collaudato, sarà in produzione entro fine dicembre. Le opere andranno a sostituire tre pozzi, realizzati negli Anni Settanta del Novecento, la cui capacità si sta esaurendo.
L'importante progetto di rinnovamento è stato condiviso dall'Asp con il Comune di Asti e l'Autorità d'Ambito n. 5 "Astigiano-Monferrato": il punto di captazione numero 21, che entrerà in attività a fine anno, ha comportato per l'Azienda un investimento di 400 mila euro, necessari anche per la realizzazione di una nuova condotta e un fabbricato tecnologico. Altri 250 mila euro sono stati stanziati per il pozzo 2, il cui progetto esecutivo è stato validato un mese fa, mentre sono in previsione i lavori per la sostituzione del pozzo 9. Il monitoraggio continuo sui punti d'acqua indicherà, anche attraverso gli studi geologici, se in futuro sarà necessario prevedere altri interventi.
Il punto sul programma dei lavori è stato fatto di recente dal primo cittadino Maurizio Rasero, il vicesindaco Marcello Coppo (assessore all'Ambiente), la presidente Asp Giovanna Beccuti e il dirigente del Servizio Idrico Integrato Roberto Tamburini. L'Azienda, oltre che pianificare e finanziare gli interventi, ne segue al proprio interno la progettazione e la direzione lavori.
Il sopralluogo sull'area è stata condotta da Eloisa Fossati, responsabile della gestione degli impianti dell'acquedotto, alla presenza degli addetti Silvano Parapiglia e Marco Marocco.
"La visita - indica il sindaco Maurizio Rasero - ha consentito di verificare la perfetta efficienza dell'Acquedotto Comunale. Il programma di sostituzione dei punti di captazione si conferma come un intervento qualificante che consentirà di continuare a offrire agli astigiani un'acqua di ottima qualità, con un'attenzione particolare anche al risparmio energetico, ottenuto grazie alle nuove tecnologie e alla costruzione di pozzi in acciaio inossidabile. Un risvolto positivo per l'ambiente si ha grazie all'interconnessione con la rete acquedottistica del Consorzio dei Comuni del Monferrato che ha permesso, in questi ultimi anni, un innalzamento del livello di falda grazie alla riduzione dei prelievi al nostro campo pozzi".
Ogni giorno i 14 punti acqua della Valle Maggiore, presenti per gran parte nel territorio di Cantarana ma anche nei vicini territori di Ferrere e San Damiano, riforniscono i 79 mila abitanti di Asti con circa 18.500 litri di potabile (si calcolano complessivamente, in un anno, 7 miliardi di litri captati).
La falda sotterranea, profonda una novantina di metri, in questi mesi non ha registrato segni di sofferenza nonostante la prolungata siccità: gli impianti hanno continuato a fare arrivare nelle case degli astigiani l'acqua, attraverso la rete di adduzione (21 km di tubature) che collega Cantarana al capoluogo. Anche i quattro Punti Acqua attivi in Campo del Palio e nei quartieri Praia, Torretta, corso Alba hanno funzionato regolarmente.
Il sopralluogo della delegazione comunale e dell'Asp ha toccato sia il campo pozzi che gli impianti: dalla vasca di riunione delle acque dei pozzi all'impianto di potabilizzazione, dalla sottostazione del telecontrollo (la centrale è in funzione nella sede Asp di corso Don Minzoni) ai pannelli fotovoltaici che consentono di riutilizzare per usi interni l'energia prodotta.

NETTURBIADI
Anche quest'anno eccellente prova degli astigiani. E Rinaldo Bussolino, miglior netturbino d'Italia, va in tv

Alcuni componenti del gruppo Cral Asp partecipanti alle Netturbiadi

Il miglior netturbino d'Italia è astigiano: Rinaldo Bussolino, dipendente dell'Igiene Urbana dell'Asp, si è infatti aggiudicato il trofeo alle Netturbiadi di Cattolica: cinque giorni di gare tra i CRAL, provenienti da varie regioni, delle aziende che svolgono servizi pubblici (igiene urbana, trasporti, energia, acquedotto, ecc.).
All'appuntamento, svoltosi dal 13 al 17 settembre, il gruppo del CRAL Asp, guidato dal presidente Piero Amerio, è come sempre arrivato agguerrito, con una compagine costituita da dipendenti e famigliari, portandosi a casa ben 28 riconoscimenti.
Grazie agli straordinari risultati ottenuti, il gruppo targato Asti si è aggiudicato due titoli di tutto rilievo: 2° posto come Cral italiano nelle gare sportive e 2° posto nella Super Coppa.
Intanto Bussolino comparirà presto in tv: nei giorni scorsi una troupe di "Provincia Capitale", programma di Rai3 condotto da Edoardo Camurri, ha costruito la prima puntata della nuova serie proprio ad Asti. Nell'elenco dei personaggi intervistati è stato incluso anche il miglior netturbino d'Italia (indicato, con tanto di cartello, come "il campione"), impegnato a raccontare lo spirito e le gare che da sempre contraddistinguono la singolare competizione. La puntata dovrebbe andare in onda domenica 12 novembre. 
Questi i piazzamenti a Cattolica degli astigiani, da sempre molto forti alle Netturbiadi, giunte quest'anno alla trentesima edizione.
Campionato italiano netturbino dell'anno: Rinaldo Bussolino (1° posto assoluto).
Campionato italiano guida camion world drivers: Rinaldo Bussolino (2°), Cesare Bussolino (3°), Salvatore Gulino (4°).
Bowling maschile: Fabrizio Rolla (1°), Claudio Vercelli (4°).
Bowling femminile: Marilena Borretta (1°), Claudia Varesio (3°), Bruna Palumbo (4°).
Biliardo stecca: Salvatore Gulino (1°), Piero Amerio (2°).
Biliardo boccette: Piero Amerio (3°).
Tennis singolo: Fabrizio Rolla (2°).
Tennis doppio: Fabrizio Rolla e Rinaldo Bussolino (3°).
Podismo maschile 12 km: Claudio Vercelli (6°).
Podismo femminile 6 km: Marilena Borretta (2°).
Go kart: Rinaldo Bussolino (2°).
Bocce a raffa (coppia): Claudia Varesio e Fabrizio Rolla (1°), Bruna Palumbo e Piero Amerio (3°), Marilena Borretta e Claudio Vercelli(4°).
Corsa nei sacchi femminile: Claudia Varesio (3°).
Corsa nei sacchi maschile: Rinaldo Bussolino (3°).
Ping Pong: Piero Amerio (4°).
Lancio delle freccette: Lorenzo Bergamo (4°).
Ballo liscio: Marilena Borretta e Claudio Vercelli (4°).
Scala 40: Claudio Vercelli (3°), Fabrizio Rolla (4°).
Carte a burraco a coppie: Bruna Palumbo e Salvatore Gulino (3°).

 

ASTI SERVIZI PUBBLICI S.P.A.
Corso Don Minzoni, 86 14100 ASTI

Newsletter privacy
Per modificare il profilo o l'iscrizione alla newsletter Asp: clicca qui.